Boa

Settore: Nautica

Siamo stati coinvolti nella progettazione ed industrializzazione meccanica di una boa intelligente per consentire l’ormeggio delle imbarcazioni in aree protette dove non è consentito gettare l’ancora.

La boa di Betty Buoys viene prenotata e gestita dall’utente con una app: attraverso lo smartphone viene attivato un meccanismo che consente l’ascesa dall’acqua dell’asta di attracco e la sua relativa discesa in posizione di riposo.

P04 Boa render 04
P04 Boa render 05

Il progetto

Il galleggiante formato da due parti è stato progettato per lo stampaggio in rotazionale, al suo esterno sono posizionati gli otto pannelli solari che alimentano gli elementi alloggiati all’interno che costituiscono il “cervello” della boa: i serbatoi dell’aria, l’elettronica e tutta la componentistica che regola la movimentazione dell’asta di ormeggio. La parte immersa, che alloggia il GAV e crea una guida per la salita e discesa dell’asta di ormeggio è invece totalmente in acciaio e rivestita da dei carter in plastica anch’essi stampati in rotazionale come il galleggiante. 

Partendo da un concept e da uno studio di fattibilità esistenti, abbiamo ideato, testato e perfezionato tutte le parti della boa, con un approfondito studio e attenzione per le necessità funzionali e i vincoli di durata dei materiali utilizzati in un ambiente così complicato e difficile.

Torna al portfolio